dal sito della radio (con nostri inserti) :

Favorita dalla crescita del movimento radiofonico della fine degli anni settanta, Radio Hinterland Binasco viene fondata il 12 Gennaio 1978 e comincia le sue trasmissioni poco meno di un mese dopo, il 2 febbraio (all' allegato (1) la sigla di inizio trasmissioni dell' epoca).
La prima sede è la sagrestia della Chiesa e l'antenna installata sul campanile, pur con una una potenza di soli 300 watt, ottiene una discreta copertura territoriale.

Pietro Leitner è il presidente della neonata Cooperativa di radiodiffusione, a Pierangelo Villani il ruolo di amministratore delegato.
I primi ad andare in onda sono Egone Nannotti e Luigi Arioli. Le trasmissioni cominciano alle 8 del mattino grazie a una bobina di musica registrata e proseguono in maniera frammentata durante la giornata: non esiste un vero e proprio palinsesto, dato che i collaboratori volontari non hanno orari fissi durante la settimana.

Ben presto sagrestia e campanile, perfetti per iniziare ma poco pratici (i collaboratori erano infatti costretti ad entrare in chiesa per raggiungere il microfono e spesso le trasmissioni disturbavano le normali attività della parrocchia) vengono sostituiti da alcuni locali messia disposizione dall'Oratorio in Largo Andrea Loriga.

La radio compie i primi investimenti: acquista mixer, microfoni, bobine e mangia nastri ma soprattutto un trasmettitore da 1300 watt e una nuova antenna, posizionata nel cortile dell' Oratoriorio, e fissata ad un palo alto 32 mt.
Gli studi si sdoppiano per permettere di registrare dei programmi anche durante le dirette. Cresce sia il numero di collaboratori, sia l'interesse che l'emittente suscita sul territorio.
Questo permette a Radio Hinterland di fare un piccolo salto di qualità e differenziarsi dalla miriade di radio locali e comunitarie nate in quel periodo.

Con l'ingrandirsi della radio e l'ingresso di nuovi inserzionisti serve più spazio: l'occasione di cambiare sede la offre la Cassa Rurale ed Artigiana di Binasco, sempre molto attenta alle esigenze delle associazioni presenti sul territorio.
In particolare l'ARCCRA l'associazione ricreativa e culturale della banca, nel 1995, assegna alla Radio in comodato d' uso i locali della palazzina di via Turati 12 ,attuale sede dell'emittente.

La radio scopre l'uso dei primi computer per gestire pubblicità e Jingles, viene acquistato un nuovo banco regia e nasce un palinsesto definito con trasmissioni e fasce orarie predeterminate.
In seguito all' ammodernamento dell' Oratorio anche l' antenna viene spostata : sempre grazie alla Cassa Rurale il nuovo traliccio di 73 metri d' altezza è installato in una zona limitrofa al campo sportivo.

Negli anni 2000 la radio continua a rinnovarsi tecnologicamente e anche se la crescita dei network relega le realtà locali ad un ruolo secondario, Radio Hinterland sceglie di andare avanti e nonostante le difficoltà arriva nel 2018 a tagliare il traguardo dei 40 anni con una festa musicale organizzata al Castello di Binasco.
La grande partecipazione di pubblico e di tanti collaboratori del passato e del presente, testimonia l'affetto di cui gode ancora questa radio presso la popolazione e di quanto possa ancora "vivere" sul territorio.

La Radio rimane una realtà locale legata al territorio e si impegna a rinnovare le promesse fatte più di quarant'anni fa al momento della sua fondazione: essere centrale nella vita socio culturale del territorio,essere un catalizzatore per la comunità del sud Milano e nord Pavia, essere un trampolino e un laboratorio per i ragazzi giovani e meno giovani che scelgono di avvicinarsi al meraviglioso mondo della radio.

All' allegato (2) video in occasione del 25° anno di attività.

All' allegato (3) un giro per gli studi con Nicoletta Guerriero, una delle colonne portanti della Radio.

(1) (2) (3)


per segnalazioni e aggiornamenti : info@mi-radio.it