Nel 1976, sull' onda della nascita delle prime emittenti locali, un gruppo di intraprendenti ragazzi di Busto Garolfo decide di fondare una radio nominandola Astroradio.
Con Fulvio Raimondi (che comunica le "intenzioni" alla Questura) ci sono il fratello Ambrogio, Piero Borsani, Giuseppe Gremasi, Alberto Ceriotti, Luigi Pedretti,Angelo Giola, Roberto Vavassori,Marco De Innocentiis ,Valter Binaghi,Stefano Falessi, Dante Cislaghi.
La prima sede è un locale dell' Oratorio maschile messo a disposizione dall' allora parroco Don Cherubino Tornaghi la cui lungimiranza permette l' inizio delle trasmissioni che riscuotono da subito un ottimo riscontro nella comunità bustese piacevolmente sorpresa dalla novità.
Sull' onda del successo la radio si struttura maggiormente costituendosi in srl (all' allegato (1) lo statuto) e trasferendo gli studi in Via 4 Novembre, in alcuni locali messi a disposizione gratuitamente dal Cav. Carlo Barni, noto imprenditore bustese operante nel settore dell' elettronica.
Le trasmissioni (irradiate sui 104.800 mhz) sono incentrate soprattutto sulla musica rock e disco dell’epoca, notiziari locali, le immancabili dediche ed un po’ di pubblicita’ locale per rientrare dalle spese (leggi alcune corrispondenze ) ,
La sigla di inizio trasmissioni un classico : "La radio" di E. Finardi.
A poco più di un anno dall' aperura, nell' Agosto del 1977, il sogno dei ragazzi si infrange però contro un pesante furto (leggi "La Prealpina") che piega le finanze dei giovani (quasi tutti studenti) e decreta la triste e prematura "fine delle trasmissioni".

(1)


per segnalazioni e aggiornamenti : info@mi-radio.it