Due metri quadri,una sedia, un piccolo trasmettitore , ma soprattutto un microfono.
Questa e' stata la partenza di una microscopica radio nata tra un paio di amici nel contesto dell' oratorio, chiamata Delta Radio Barona(100.4 in FM).
Ai tempi (parliamo dei primi anni 80) non c'erano molte radio in FM ,ma incominciavano ad esserci gruppi di amici che come noi "partivano".
Non sapevano probabilmente che oggi sarebbero diventati dei network con migliaia di ascoltatori.
Delta Radio Barona con il passare degli anni ha subito molte variazioni e molti ampliamenti.
Si e' passati da due metri quadri a uno studio con sala di registrazione, regia e studio diretta, un trasmettitore che con gli anni e' aumentato da 2,5Watt di potenza a 10.000Watt.
Ma questo poco importa, quello che importa era il microfono, un pezzo metallico che ti permetteva di comunicare con le persone; con le loro richieste, con i loro problemi e con le loro proposte.
Si', eravamo nel contesto dell'oratorio, ma era "una radio libera ma libera veramente" (E.Finardi).
Amici con la passione della radio nel cuore, con il microfono che come a un bambino gli parli ma non sai se ti ascolta.
La struttura crebbe, i dischi in vinile aumentarono di quantita', ma soprattutto gli amici ascoltatori aumentavano di un giorno con l'altro e questa era la nostra paga e la nostra soddisfazione.
Cosi', avanti cosi', dal mattino alla notte in diretta; voi direte chi ve lo faceva fare? La risposta e' una sola: quell'amato microfono e un pizzico di cuore.
Poi dal sogno realizzato, ti arriva la realta'; burocrazia, normative, queste cose il cuore e la passione non sanno cosa vogliano dire, l'importante per queste istituzioni e' speculare chiunque proponga qualche cosa.
Cosi' il sistema si ruppe, troppo era il sacrificio che le autorita' "incompetenti" ci chiesero ...
E allora il sogno realizzato svani', in una realta' che non capi' che una radio come Delta Radio Barona , poi divenuta , dovette lasciare chi ancora oggi la cerca in FM.

Queste righe sono tratte dal sito di web radio nata sui luoghi e dalle stesse passioni che furono quelle di DRB.

Qui una serie di adesivi, un contenzioso legale (vinto), e foto tratte dalla pagina facebook.