L' emittente nasce nel febbraio 1976 su progetto di Bruno Riffeser.
Ad occuparsene, almeno inizialmente, furono entrambi i suoi figli Andrea e Claudio, nipoti di Attilio Monti, noto imprenditore petrolifero, nonché editore di testate giornalistiche (Il Resto del Carlino, La Nazione, Il Piccolo).
Gamma Radio irradiava i suoi programmi dai 95,9 mhz. e dai 97,1 mhz e la sua prima sede fu in via Fara 41 ovvero all' interno del Grattacielo Galfa , (fatto costruire da Attilio Monti negli anni '60 per ospitare gli uffici della Sarom, sua societa' petrolifera).
Direttore responsabile è il discusso cronista Giorgio Zicari (ex Corriere della Sera, divenuto poi giornalista del gruppo Monti-Riffeser, che nel 1974, all' epoca di piazza Fontana, finì sotto inchiesta disciplinare dell' Ordine dei giornalisti per presunti contatti con i servizi segreti).
Gamma Radio si caratterizza da subito come emittente "only music" : i brani non sono mai interrotti dai conduttori (peraltro assenti), ma soltanto dalla pubblicita'.
Nel 1979, prima di tante acquisizioni che si registreranno negli anni successivi, Gamma Radio rileva la frequenza 92,850 da destinandola a , seconda emittente del gruppo, nata per raggiungere un target piu' giovanile.
Il progetto sara' abbandonato nel giro di qualche anno per essere poi rielaborato con la nascita, di "tutta musica italiana".
A cavallo degli anni ottanta gli studi vengono trasferiti prima a Segrate (Centro direzionale Milano2 - Palazzo Canova - qui lo studio regia nel 1982 e qui una pagina pubblicitaria dell' epoca) e poi (1988) ad Assago ( studio diretta e regia automatica ) dove, sotto la guida del solo Claudio Riffeser, l' emittente inizia un'operazione di trasformazione in network (Gamma Radio Network) durante la quale allarga a tutta Italia il proprio bacino di utenza.
La programmazione prevede la formula music&news : sempre poco lo spazio parlato mentre musicalmente parlando la radio offre un palinsesto incentrato sui grandi successi, ponendo particolare enfasi sulle cosidette "intramontabili".
Principali voci dell' emittente sono Claudia Pasquali e soprattutto Mirko Blasi , al secolo Mirko Asciamprener, qui in sala regia con una giovanissima Irene Grandi ( all' allegato (1) un suo passaggio radiofonico di fine anni '80 e all' allegato (2) una piu' recente intervista rilasciata a ).
Con l'inizio degli anni '90 l'emittente modifica il format dando piu' spazio al "parlato" con alcuni nuovi conduttori : Consuelo Cassano ( ascolta (3) - 1993 ), Roberto Uggeri (negli studi con Paolo Vallesi) che trasmette con lo pseudonimo di Roberto Gatti ( all' allegato (4) un suo passaggio radiofonico ) , Fabio Farinelli .
Nel 1991 con l' emanazione della legge Mammi', nel riordino delle frequenze di radiodiffusione, il Gruppo Riffeser ottiene una concessione nazionale (Gamma Radio Network) e due locali (Gamma Radio e Gamma Radio 2).
Intorno alla meta' degli anni '90, nella rivalutazione della strategia aziendale di tutto il gruppo Monti-Riffeser, la concessione nazionale sara' ceduta a Claudio Cecchetto per far assurgere al ruolo di player nazionale la sua (che aveva solo concessione locale).
L'operativita' di Gamma Radio proseguira' quindi solo in Lombardia.
Come direttore viene chiamato Silvio Santoro ( uno dei fondatori di passato poi a prima di approdare a Gamma Radio).All' allegato (5) un estratto dal podcast di "Radiolibera- Al di là del vetro" tratto dall' omonimo libro di Santoro dove racconta la sua esperienza nell' emittente.
Nel 2001 Gamma Radio sara' ceduta alla Media Hit di Loriano Bessi,che tutt' ora la gestisce.
La nuova linea editoriale portera' nel giro di pochi anni al trasloco dell' emittente milanese a Ponsacco (Pisa) ed all' inevitabile abbandono dei suoi storici conduttori .

Tre curiosita' :
Nei primi anni Ottanta, Gamma Color era il nome di un (allora) avveniristico maxischermo pubblicitario posto sul terrazzo del "Palazzo di Fuoco" in Piazza Loreto. Gestito dalla omonima concessionaria pubblicitaria del gruppo diffondeva pubblicita' animate sia della Radio che di vari clienti.
Dei Jingle riproducibili nella banda grigia qui sotto, il primo (e probabilmente piu' conosciuto) fu realizzato nel 1983 dal noto chitarrista acustico Riccardo Zappa.
All' allegato (6) partecipazione (non molto fortunata) della Radio al gioco televisivo "dire,fare baciare" di Antenna tre Lombardia (04.12.1983)

Info tratte e rielaborate da : Newslinet.it (7) e Storiaradiotv (8)
(1) (2) (3) (4) (5) (6) (7) (8)


per segnalazioni e aggiornamenti : info@mi-radio.it