Dopo le disavventure giudiziarie occorse ai proprietari di , il 22 gennaio 2005,si perfeziona un accordo tra il Tribunale di Milano e la Mondadori per l’acquisizione della concessione nazionale (1).
Da quel momento inizia l’avventura radiofonica di Mondadori in discontinuità con la storia di e di .
Mondadori dà vita sin da subito a un lavoro di restyling del format a cui lavorano lo station manager Francesco Perilli e l' AD Carlo Mandelli.
La modifica del nome in R101 è il chiaro segnale del cambiamento di rotta ( vedi screenshot home page del nuovo sito).
Molti dichiareranno infatti di non riconoscere in R101 il d.n.a. di .
Questo il nuovo logo (poi adottato fino a Marzo 2014).
Gli studi (Ottobre 2005) vengono trasferiti dalla storica sede di Via Locatelli alla avveniristica location di Via Giovanni Ventura in zona Lambrate.
Contestualmente si registra l' importante ritorno in onda di Gerry Scotti(*) (articolo di Primaonline.it).
Notevoli sono anche gli investimenti per potenziare la copertura d' ascolto della radio sul territorio nazionale.
Di primordine i nomi che si alternano a copertura del palinsesto : Gianni Riso, Paolo Cavallone, Sergio Sironi, Federica Panicucci, Maddalena Corvaglia, Tamara Dona', Paoletta,Dario Desi, Giancarlo Cattaneo, Luca Dondoni, Lucia Schillaci, Chiara Lorenzutti, Cristiano Militello, Lester, Marco Balestri.
Da Settembre 2010 nuovo station manager della radio e' Guido Monti (2) (da anni personaggio di primordine negli ambienti radiofonici privati : , , ) che focalizza l' emittente sul target "Adult Contemporary Radio", ossia una radio pensata e realizzata per il target 25-54 anni.
In questo periodo entrano a far parte della squadra dei conduttori di R101 Isabella Eleodori, Tamy T. e Federico l'Olandese Volante, Flavia Cercato, Marco Santin e Giorgio Gherarducci (della Gialappa's band), Ugo Conti, Vladimir Luxuria, Gene Gnocchi.
Da Ottobre 2013 Mirko Lagonegro (ex Rds,all Music tv e dal 2006 station manager di ) sostituisce Guido Monti.
E' l'anticipo di una svolta che avra' luogo a Gennaio 2014 quando Mondadori ufficializza (3) che Mario Volanti, presidente ed editore del gruppo , e Marco Pontini, direttore generale marketing e commerciale della stessa Radio Italia, entreranno nel Consiglio di Amministrazione di Monradio in qualita' di consiglieri con delega alla gestione di R101 per la parte editoriale e di marketing.
E da Marzo 2014 nasce la nuova R101 (4).
Nuovo il logo (quello attuale) , nuovo il claim divenuto "the music".
Nuovi i jingle (5) alla cui lavorazione partecipano Alex Britti, Saturnino, Francesco Sarcina, Giorgia, Zucchero, Arisa, Mario Biondi, Kekko Silvestre e Claudio Dirani dei Moda', Raphael Gualazzi e Marco Mengoni.
Parte anche una sorprendente ed irriverente campagna spot e crossmediale con la colonna sonora di James Blunt (6)
E da Giugno 2014 R101 sbarca anche in tv : e' infatti ricevibile sul canale 167 del digitale terrestre.
A Settembre 2015 nuova clamorosa svolta : Mediaset, all' interno di un ampio progetto di rinnovato interesse verso il media radiofonico, acquista da Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. l'80% del capitale di Monradio S.r.l., a cui fa capo l'emittente radiofonica R101, per un corrispettivo di 36,8 milioni di euro.
Inevitabile una nuova "rivoluzione", messa in atto dal neo amministratore delegato Paolo Salvaderi.
A dicembre 2015 Mario Volanti e Marco Pontini abbandonano il loro incarico, a gennaio 2016 viene sospeso lo storico programma di Marco Balestri "Molto personale", mentre a Febbraio 2016 Daniele Tognacca e' il nuovo station manager subentrando a Mirko Lagonegro.
La sede da maggio 2017, si sposta da via Ventura 3 in largo Guido Donegani 1 a Milano (a condividere la "casa" di , e provenienti dal gruppo Finelco e migrate anch' esse nella "galassia" Radiomediaset ).
Ad Ottobre 2018 viene inserito nel palinsesto Teo Teocoli con il programma "L' ora del Teo", ma il drive-time non riscuote il successo sperato e chiude nel giro di un paio di mesi.
2019 : all' allegato (7) spot della storico morning show "La banda 101".
Notevole importanza riservata alle web-radio (link nella barra sottostante) che ad oggi (Ottobre 2020) sono undici.

(*)Gerry Scotti (oltre a quello di speaker) ricoprira' prima il ruolo di vicepresidente (2006)e successivamente di presidente, dal giugno 2007 al gennaio 2012 quando rassegnera' le dimissioni per i troppi impegni televisivi.
(1) (2) (3) (4) (5) (6) (7)