A partire dal 1988 inizia una lenta ma graduale trasformazione del marchio affiancando lo storico nome al logo "Radio 101 NETWORK".
La trasformazione definitiva avviene nel 1990.
Di seguito (e con nostri inserti) la storia del Network come veniva riportata nel sito ufficiale :

1990
La radio compie quindici anni ed e' un traguardo davvero importante.
Per festeggiare i tre lustri di vita, il direttore artistico e ultimo tra i disc jockey storici di 101 NETWORK ancora in onda, decide di chiamare al telefono tutti i conduttori piu'importanti che hanno segnato la storia dell'emittente.
Rispondo all'appello personaggi come Piero Cozzi (soprannominato P3), Nino Cozzi e Rino Borra, i primi tre disc jockey della radio, Claudio Cecchetto, Beppe Farah, Gerry Scotti, Fabio Santini, Franco Fayenz, Gerry Bruno, Lilli, Paco Durazzano, Doctor Vibes, Francesca Cozzi, Linus, Albertino e tanti altri che ricordano la loro esperienza a Radio Milano International.
L' emozione per quella trasmissione di 4 ore che il 10 marzo del 1990 ricorda a tutti quali e quanti siano stati i personaggi che in qualche modo debbano qualcosa a R.M.I. e' talmente forte che in quel giorno le telefonate bloccano i nostri centralini.
La festa di compleanno si svolge al Rolling Stone di Milano vengono ingaggiati i mitici KOOL & THE GANG introdotti dalla soul singer ADEVA.
La serata registra il tutto esaurito.
Il nome della radio cambia definitivamente in RADIO 101 NETWORK, da questo momento Radio Milano International fa parte della storia.
Il fenomeno dell'A.I.D.S. colpisce sempre di piu'ed esce allo scoperto.
Si infittiscono le iniziative di carattere sociale e le operazioni di beneficienza che versano fondi nelle casse di chi si occupa di debellare il virus.
La radio si impegna anche nel campo della beneficienza supportando iniziative, concerti e qualsiasi iniziativa abbia a che fare con la solidarieta'.
Nel mese di settembre "American Black Singles", la classifica R&B condotta da Massimo Oldani cambia nome e diventa "Black Countdown".
Oltre a questa collaudata classifica, RMI acquista i diritti della versione inglese condotta da Walt "Baby" Love.
Una timidissima Mariah Carey, destinata a diventare tra le piu' grandi performer del nostro decennio, viene personalmente a presentare il suo disco di debutto, per la prima intervista assoluta europea.

1991
Viene ampliata la redazione giornalistica e con essa si affrontano con piu' attenzione i fatti che ogni giorno riempiono le cronache della nostra vita.
Scoppia la Guerra del Golfo e la nostra redazione, Daniela Ducoli, Rossella Iannone e Monica Stefinlongo, crea una rete di corrispondenti tra Kuwait e Iran che ci tengono aggiornati in tempo reale su tutto quello che accade.Danilo Alicino e Mario Volo sono i registi che tengono i contatti con i corrispondenti e curano la parte tecnica di uno sforzo radiofonico davvero notevole.
Fausto Terenzi lascia 101 Network, il testimone va a Massimo Valli, Pino Sarli e al nuovo entrato Raffaele Fregonese.
I tre danno vita al contenitore "Grazie della Compagnia"che non solo ottiene un ottimo successo di pubblico ma successivamete anche importanti riconoscimenti come l'Oscar introdotto dal settimanale "Noi" (Sorrisi e Canzoni Tv).
Da arriva Simona Marazzi.
All' alegato (1) un video amatoriale riprende la squadra di One o One (dj, registi e tecnici) al lavoro.
Dopo aver seguito la programmazione con il sistema SELECTOR, Massimo Spada cede questo incarico a Stefano Carboni che ripropone la musica italiana nella scaletta giornaliera.
Nella vita della radio sono da segnare anche degli espisodi di violenza (fortunatamente sulle cose e non sulle persone).
Sul Monte Serra, dove si trovano le antenne che servono per i collegamenti, viene fatto un attentato. Il ripetitore salta a causa di un incendio doloso e l'ncidente finira' su tutti i quotidiani nazionali.
101 NETWORK inaugura gli spazi "Auditorium 101". Sulla scia dello show televisivo MTV Unplugged dove le rockstar suonano esclusivamente strumenti "veri" abbandonando l'elettronica, nella sala dischi (lo storico archivio) della radio ogni qual volta ci sono musicisti o cantanti all'altezza della situazione, allestiamo una vera e propria "sala concerti".
Nell' Auditorium 101 cantano e suonano dal vivo in diretta radio gruppi come i Galliano, New Kids On The Block, Arrested Developement.
Nasce la sorellina minore di 101 NETWORK. Una radio locale ma, innovativamente, monoformato. Si chiama FM ed e' facile capire quale sia il genere musicale trasmesso.
Per gestire questa nuova nata viene chiamato da Marco Garavelli che ne diventa il responsabile artistico.


1992
Riconosciuti per essere una radio assolutamente votata alla musica internazionale, ci rendiamo conto che ormai sono assolutamente maturi i tempi per una riapertura nei confronti della musica italiana.
Se ne va Patrizia Zani che aspetta un bambino e non ha dubbi quando si tratta di continuare l'attivita' di disc jockey o fare la mamma.
Nella fascia di Patrizia entra un conduttore che da qualche anno si era prevalentemente occupato del week-end: Dario Desi.
Per prendere il posto di Desi viene chiamato da , per occuparsi del week end, Corrado Trisoglio.
Roberto Corinaldesi che unitamente all'attivita' radiofonica come copyrighter pubblicitario e regista, ha sempre fatto il disc jockey in discoteca, inizia un programma che avvicini a 101 NETWORK il pubblico della dance.
Parte cosi' One O One Dance Parade .
A Marne la Valle' nei dintorni di Parigi nasce la prima Disneyland europea. Si chiama EuroDisney e 101 Network, insieme ai responsabili del grande parco giochi, organizza una serie di giochi e inizitive che culmineranno qualche anno piu' tardi con veri e propri avvenimenti.
Anche in Italia arriva MTV (la tv musicale 24 ore su 24) e subito si lega a noi con l' organizzazione di grandi iniziative come la trasmissione in diretta da Los Angeles dei Video Music MTV Awards.
Il pubblico italiano puo' cosi' seguire in diretta video su MTV e in diretta audio su 101 NETWORK lo svolgimento dello show.
Ormai l' uso del satellite non e' piu' un oggetto irraggiungibile e la societa' ROCKSAT affida in esclusiva a 101 NETWORK la trasmissione in Italia delle interviste ROCKSAT con le star della musica.
Tra i personaggi intervistati via satellite dai nostri disc jockey con l' intervento degli ascoltatori a casa citiamo Phil Collins, Sting e i Depeche Mode.

1993
E' l' anno dei premi. Importanti, prestigiosi, arrivano a 101 NETWORK due belle testimonianze di affetto e considerazione da parte del pubblico, tecnici e critici.
Il settimanale NOI istituisce il Gran Premio della Radio e dopo svariate selezioni, spoglio delle schede e settimane di lavoro da parte degli addetti ai lavori, in una sera di settembre Maurizio Costanzo e la sua compagna Maria De Filippi, sono chiamati da Gigi Vesigna (allora direttore del settimanale) per consegnare i premi rappresentati da una statua raffigurante la mitologica Elettra.
I ragazzi di "Grazie della compagnia" vincono con il loro show mattutino il premio per il "Miglior Varieta' radiofonico" d' Italia.
Il mensile di musica NEW AGE MUSIC and NEW SOUND ci propone di aprire la programmazione muicale anche ai suoni della musica new age allargando cosi' quel concettto di musica di qualita' che ci ha sempre contraddistinto.
Il programma, sponsorizzato dal mensile, viene affidato a Luca Dondoni che inventa il nome "The Wave".
Tra gli artisti di musica new age che verranno a trovarci ricordiamo i piu' famosi Andreas Vollenweider, Pat Metheny, Ottmar Liebert e Luna Negra, AL Di Meola, Loreena McKennit, Mike Oldfield, Noa.

1994
Anche la RAI in collaborazione con il mensile MIllecanali istituisce il suo Oscar della Radio e 101 NETWORK viene premiata con l'assegnazione del premio Mario Panda con la trasmissione "Serata 101".
Anno davvero importante per molte ragioni ma in particolare perche' il Ministero delle Poste e Telecomunicazioni ci rilascia la Concessione Ufficiale per la radiotrasmissione sul territorio italiano.
I NEW KIDS ON THE BLOCK sono nostri ospiti per lo spazio Auditorium 101 e i fans, una volta venuti a conoscenza dell' ora in cui va in onda l'intervista, assediano letteralmente la nostra sede di Via Locatelli.
La gente accorre cosi' numerosa che per qualche ora la via e' chiusa dai Vigili Urbani e per uscire dagli studi siamo costretti a chiamare le Forze dell' Ordine.
Collegamento ROCKSAT con STING e la radio viene tempestata di telefonate.
Parte una collaborazione con il mensile ROCKSTAR e di mese in mese, cosi' come gia' da qualche anno accade su TUTTIFRUTTI e TUTTO, i nostri disc jckey sono protagonisti sulle pagine del mensile Diretto da Gianpiero Vogorito.
Ospitiamo i BOYS II MEN che rimangono chiusi nel nostro ascensore per un'ora. Chiamiamo i pompieri che li liberano mentre il gruppo intona le canzoni del suo album.
I tre conduttori di Grazie della Compagnia partecipano alle trasmissioni dal Festival di Sanremo realizzando interviste impossibili.
Davanti al microfono di Pino Sarli (che intervistava gli ospiti con la voce del "direttore") si trova Francesco Salvi che non avendo capito lo spirito goliardico dell'intervista non solo si stizzisce ma insegue Sarli tentando di colpirlo.
La scena viene immortalata dalle telecamere Fininvest e fa il giro d'Italia.
Famosissimo tra i discotecomani come uno dei disc jockey piu' bravi e di tendenza, approda a 101 NETWORK Ringo.
Responsabile della musica alla discoteca Hollywood di Milano, Ringo inizialmente trasmette in compagnia di Massimo Braccialarghe ma dopo poco gli si affida un programma tutto suo chiamato RINGOSTAR. Dalla 01,00 alle 04,00 del lunedi' notte la trasmissione assolutamente "senza freni" attira attenzioni e critiche. Ancora una volta, la radio diventa protagonista delle cronache.
Luca Dondoni e Gigio D'Ambrosio sono gli inviati di 101 NETWORK all'avvenimento musicale piu' importante dell'anno : il 13 e il 14 agosto a Saugerties (New York) viene riproposto lo storico Festival di Woodstock e tra fango, pioggia e 350.000 persone i collegamenti dei due inviati tengono informato il pubblico sui dietro le quinte, i concerti e tutto quanto accade allo storico festival che festeggia il venticinquennale.

1995
Grazie alle sinergie con la Disney e per festeggiare al meglio il nostro compleanno organizziamo un gioco a premi che ci permettera' di regalare ai nostri ascoltatori un notevole numero di premi di grande valore.
Viaggi ad Orlando a Walt Disney World, Los Angeles a Disneyland. Mai nessuna radio ha regalato in cosi'poco tempo premi cosi' importanti.
Ma il 1995 e'anche lanno per un altro traguardo che 101 NETWORK ha tagliato per prima.
Siamo infatti noi ad aver firmato, primi fra tutti, il contratto con la TELECOM ITALIA per distribuire il nostro segnale Via Satellite.
Non ci sara' piu' bisogno di trasferire il segnale di One O One da un'antenna all'altra tramite i famosi "ponti"ma sara'il satellite a raggiungere ogni nostra postazione cosi' da permettere una trasmissione qualitativamente piu'alta e costante nel tempo.
Vent' anni!!! Il 10 marzo 101 NETWORK compie vent'anni e tutto quello che avete letto sino a questo momento non e' che il riassunto di quanto ci e' accaduto.
Avremo scritto tutto? Ci saremo ricordati di tutti? Chissa' , certo e' che abbiamo fatto il possibile per tirare fuori dagli archivi della nostra memoria tutto il possibile.
Noi compiamo vent'anni, ma li compie anche tutta la radiofonia italiana.
Quante persone sono oggi coinvolte nello svolgimento di un lavoro che "solo" 20 anni fa non esisteva?
Dal canto nostro, oltre che a sentirci i padri del fenomeno FM italiano, riteniamo che il compleanno di 101 NETWORK debba essere vissuto da tutti come il raggiungimento di un traguardo importante.
Pubblicità sulla rivista Vogue Italia

E con il ventesimo compleanno si ferma la ricostruzione recuperata dal vecchio sito della Radio.
Ma, fra alti e bassi, ancora dieci anni di importante storia radiofonica attendono il Network.

Questo il palinsesto tipo nel maggio 1999 anno in cui Audiradio piazza Radio 101 al nono posto fra le emittenti più ascoltate nel giorno medio.

Da sempre votata alla ricerca di formule innovative, nel 2000 l' emittente produce una trasmissione dove il cinema viene "raccontato" alla Radio.
Contestualmente all' Università La Sapienza viene creato un laboratorio per la realizzazione all' interno della facoltà di trasmissioni poi mandate in onda dalla Radio.
In sostanza un anticipo di quello che oggi sono le web-radio universitarie.

Nel 2001 Radio 101 promuove un concorso per giovani conduttori radiofonici, intitolato al suo speaker Alex Martini, scomparso l’anno prima.

Nel settembre 2003 la radio vive il suo momento più difficile: una delicata vicenda amministrativa-finanziaria vede coinvolto l’editore dell’emittente Angelo Borra che viene posto agli arresti. Pur continuando le regolari trasmissioni la Radio viene messa sotto sequestro giuduziario.
Sono momenti durissimi per la storica emittente milanese aggravati dal dolore per la morte di Leonardo Re Cecconi , deceduto nel Gennaio 2004 voce storica della Radio anche se ormai da tempo lontano dagli studi di Via Locatelli.

Il 22 gennaio 2005, a pochi mesi dal trentesimo anniversario si perfeziona un accordo tra il Tribunale di Milano e la Mondadori per l’acquisizione della concessione nazionale di Radio 101.

E qui inizia tutta un' altra storia: quella di che, per le ragioni sopra citate, non possiamo ritenere erede della precedente impresa, ma una vera e propria nuova realtà (2).

La storia di One o One riparte invece a distanza di oltre dieci anni, quando, fortemente voluto dai fratelli Angelo e Rino Borra, il rinnovato progetto torna alla ribalta.
(1) (2)