Emittente radiofonica politicamente di sinistra operativa su Milano a cavallo tra gli anni Settanta e Ottanta.
Trasmetteva sulla fx 98.7MHz una miscela di musica ed "esplosivi" programmi parlati decisamente unica nel suo genere.
Al termine della sua storia editoriale RadioBlackOut cedette la frequenza a che per un certo tempo la utilizzò anche per meglio illuminare quelle parti del capoluogo lombardo nelle quali gli storici 101MHz risultavano mal sintonizzabili a causa di interferenze.
Durante i primi mesi successivi alla cessione RadioBlackOut mantenne però una finestra quotidiana di programmazione autonoma informativa dalle 21:00 alle 21:30.
Fonte : Radiojurassico (1)


.... 98,700 MHz, frequenza identificativa della ben più famosa Radio Black Out, emittente del centro sociale del Leoncavallo che assurse a notorietà per la programmazione di musica rock d'intermezzo a trasmissioni senza filtro che, non a caso, diedero impulso ad un processo penale a carico dei redattori per vilipendio verso il capo dello Stato.
E’ poco noto che Radio Black Out cedette nei primi anni ’80 il proprio impianto 98,700 MHz dal grattacielo di Via Turati a mantenendo però, dalle 21.00 alle 21.30, una curiosa finestra di trasmissioni locali, che ben si può immaginare come fosse disallineata dal palinsesto esterofilo di RMI.
Fonte : Newslinet.it (2)


Dall' elenco radio Millecanali Ottobre 1979.
(1) (2)